titolo: Perchè Bioricrescita funziona e i farmaci anti calvizie no?

template CONTENT-PAGE

La terapia farmacologica contro la caduta dei capelli (con i farmaci anti calvizie come Finasteride o Minoxidil) agisce tramite l’inibizione dell’enzima 5alfa-riduttasi; riducendo globalmente la produzione del DHT. Quindi spesso con effetti benefici sui capelli.
 
Questo a volte causa  problemi nella sfera sessuale e in quella psichica. Altri farmaci, attualmente in uso, possono provocare innalzamenti della pressione.
 
Infine la necessità di assunzione giornaliera per mantenere gli effetti:  l’interruzione della cura comporta il riprendere dell’avanzo della calvizie.
Questo comporta un esborso economico notevole, oltre ad un aumento del rischio degli effetti collaterali, a causa dell’uso prolungato.